didò fatto in casa

Questa pasta modellabile è diventata una simpatica compagna di gioco per Annalisa e a farla ci vogliono 5 minuti!

Già da tempo a casa nostra si realizza questa magica pasta che da la possibilità ai bambini di manipolare e sperimentare toccando.

La pasta modellabile si fa CON i bambini perchè è davvero facile e il fatto di conivolgerli è sempre un ottimo trucco per rendere quella cosa che si sta facendo speciale.

La ricetta prevede 4 ingredienti:

  • 1 bicchiere di farina
  • 1 bicchiere di acqua
  • 1/2 bicchiere di sale
  • 1 bustina di cremor tartaro

pasta modellabile fatta in casa

Mescolate i 4 ingredienti e metteste su fuoco a fiamma bassa per qualche minuto girando, fino a quando la pasta si rapprende.

pasta modellabile fatta in casa

Ungetevi le mani con olio e lavoratela con le mani, attenzione a non darla subito ai bimbi perchè è un pò calda.

Dividetela in palline e metteteci il colorante per alimenti oppure potete usare cacao, zafferano, caffè, cannella, spazio alla sperimentazione!

Potete anche profumarla con una goccia di olio essenziale, sarà ancora più piacevole giocarci!

pasta modellabile fatta in casa

Si conserva anche per sei mesi se ben chiusa in scatolette in plastica.

Buon gioco!

23 comments

///////////////
  1. cetty

    ciao :) sei sempre carinissima. mi chiedevo che differenza c’è tra questa ricetta e la classica pasta di sale non cotta e senza cremortartaro. non so, dura di più? è più morbida? grazie, buona giornata.

    1. silvia

      Si, hai detto tutto tu :-) dura di più ed è molto più morbida e piacevole da maneggiare.

  2. cetty

    ah bene, buono a sapersi. grazie ancora! ciao.

  3. simona

    Ho sempre lavorato la pasta di sale, non sapevo che con l’aggiunta del cremor tartaro diventasse più morbida e duratura, la proverò.

  4. mammamanager

    non avrei mai pensato che fosse così facile…ci devo provare!
    ma il cremor tartaro dove lo trovo?

    1. silvia

      Io l’ho preso in un grande supermercato.

  5. Raffaela

    La aspettavo !!! Pensavo fosse più complicata!!!

  6. Marina

    noi maestre a scuola facciamo la classica ricetta di pasta di sale che ha sempre un gran successo… ma con l’aiuto della cuoca senza entrare in cucina ( è vietato ai bimbi a scuola) magari propongo quest’altra ricetta… GRAZIE!!!

  7. valeria

    Ciao ! Al posto del cremor tartaro secondo te si può usare del lievito per dolci???

    1. silvia

      mmm…temo di no perchè sulla ricetta che ho io è specificato proprio il cremor tartaro, altrimenti avrebbero scritto lievito per dolci che si trova più facilmente.

  8. Missmeletta

    Ciao ricettina utile… sono arrivata qui da altri link e mi ha colpito i tuoi post sulla tua bimba all’asilo… a me toccherà inserirlo un altr’anno tuttavia so già di provare sensazioni simili da quelle espresse nei tuoi post… gioia perché è giusto che crescano… ma condita da malinconia con un pizzico di apprensione…e non è così per tutti :) Piacere di conoscerti :))))

    1. Missmeletta

      “hanno colpita” e “sensazioni simili A quelle” … scusa non so dove ho lasciato l’italiano scrivendo il commento… forse nella tastiera del pc :)

    2. silvia

      Piacere mio cara, l’inserimento è il primo vero “distacco dalla mamma”, o almeno per me è stato così visto che Annalisa non ha frequentato il nido. Sono comunque tutti momenti preziosi da tener impressi nella mente!

  9. Claudia

    Ho sempre voluto provare a farla… ma un po’ pigrizia e un po’ per mancanza di tempo non l’ho ancora fatto!
    Ma visto che Lorenzo un giorno si è trasformato il grande puffo per aver assaggiato il didò della sorella… penso proprio che sia giunto il momento.
    Baci

  10. Marina

    ho suggerito la tua ricetta alle mie colleghe all’asilo oggi… ti farò sapere se avrà successo tra i bimbi…a pensarci bene… una collega come te nn sarebbe mica male…. :-)

    1. silvia

      Cara Marina non sai quanto mi piacerebbe essere una tua collega :-) , ancora mi ricordo gli ultimi giorni di scuola quando cercavo di convincerti a venire allo scientifico con me per non allontanarci e inevitabilmente “rovinare” un’amicizia così bella…e tu mi dicevi che il tuo sogno era quello di lavorare con i bambini e studiare per far questo…forse ti dovevo seguire io 😛

      1. Marina

        e così ci scatta la lacrimuccia è… 😉 me li ricordo così bene i ns gg insieme… pensa che BETTINA la ranocchia ballerina che mi hai regalato proprio in quel ns “addio” io la tengo ancora con me…. sul letto delle mie bimbe…. e loro sanno benissimo che lei serviva a tenere unita un’amicizia messa al bivio…io che mai nella vita avrei rinunciato a fare la maestra e tu che inseguivi mete più alte… un lungo giro hanno fatto le nostre vite ma piano piano stanno tornando da dove sono partite… e io continuo a pensare che un giorno io prenderò il coraggio di fare il grande passo e allora di sicuro ti chiamerò… “in fondo prima di aprire serve l’aiuto di un architetto no???” :)

        1. silvia

          Lo sai che ne sarei onorata!

  11. Marina

    e ieri i miei bimbi a scuola hanno fatto tante palline per fare l’uva… ci siamo divertiti!!! grazie Piacere di conoscerti 😉

  12. elisabetta

    ciao, io lavoro in una casa d accoglienza per bambini e proprio gioved’ pomeriggio, ci siamo messi tutti intorno al tavolo della nostra grande cucina e con grembiuli e cucchiai abbiamo preparato una granquantità di questa pasta.
    io ci aggiungo l’olio direttamente nell’impasto ed è venuta molto bene. I bambini si sono divertiti tantissimo!

    1. silvia

      Sono contenta che vi sia piaciuta, immagino tutti i bimbi con le manine in pasta!

  13. francesca

    Piacere di conoscerti (ovviamente!)
    Ho scoperto il tuo blog per caso, girovagando su internet invece di lavorare come dovrei (!) e mi piace molto… un sacco di idee interessanti (per non parlare dell’header bellissimo!)… questa pasta in particolare mi sembra più consistente e meno friabile della clough dough che conoscevo io… ma qui la mia ignoranza deve venire allo scoperto: che cos’è il cremor tartaro??? e dove si trova?? 😛

    1. silvia

      Ti ringrazio cara Francesca, pensa che l’header sto per cambiarlo perchè voglio rinnovare il sito…ora tu dicendo così mi fai pensare :-)
      Il cremor tartaro è una polverina lievitante che si trova al supermercato, la trovi nel reparto dei lieviti per dolci, altrimenti puoi prenderla in erboristeria.
      un abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.