Acqua di Rose

acqua di rose fatta in casa

Nel mio giardino in questo periodo c’è davvero un tripudio di Rose, l’altro giorno ho pensato di fermare la loro bellezza e il loro profumo in un barattolo e ci sono riuscita!

Con il caldo che fa capolino cosa c’è di meglio che vaporizzare un pò di Acqua di Rose per rinfrescarci e farlo senza problemi anche con i nostri bambini?

Produrre in casa l’Acqua di Rose è davvero facilissimo, abbiamo bisogno di:

  • Rose, una decina se le avete grandi, io ne avevo di piccole e ne avrò messe circa il doppio
  • 700 gr circa di acqua demineralizzata
  • olio essenziale alla rosa (facoltativo)
  • alcool alimentare (nella quantità del 20% sul peso dell’acqua di rose che vi è rimasta dopo il processo di bollitura).In teoria possiamo tranquillamente omettere l’alcool, più in basso vi spiego il perchè.

acqua di rose fatta in casa

Prima di tutto si devono prendere solo i petali quindi procediamo ad una scelta di quelli non rovinati, mi raccomando nelle rose non deve esser stato dato nessun trattamento antiparassitario altrimenti è vanificato il fatto di creare qualcosa di naturale.

acqua di rose fatta in casa

Mettiamo in una pentola i petali e l’acqua e facciamo bollire per circa 15 minuti, o comunque finchè vedremo le rose perdere il loro colore.

acqua di rose fatta in casa

Facciamo raffreddare il composto e versiamolo in un barattolo chiuso e ben lavato con acqua e alcool e lasciamo riposare una decina di ore al buio.acqua di rose fatta in casa

Passate queste ore, possiamo filtrarlo, prendiamo un colino a trama stretta e versiamoci il composto comprese le rose e pigiamo bene per far uscire tutta l’acqua. Guardate che bel colore…

acqua di rose fatta in casa

In questo momento in realtà abbiamo già la nostra Acqua di Rose e possiamo iniziare ad usarla ma:

  1. prima cosa vi dico subito che non profumerà assolutamente di rosa e quindi se vi interessa la profumazione metteteci 2-3 gocce di olio essenziale,
  2. secondo non si conserva più di una settimana in frigorifero, per questo vi propongo due modi di conservazione, o mettete un 20 % di alcool sul peso dell’acqua di rose che vi è venuta oppure, come ho fatto io, lo surgelate, io ho utilizzato queste forme comprate da ikea per poterlo prendere e mettere direttamente nella bocca del contenitore in modo che si sciolga da solo.

acqua di rose fatta in casa

Non fatevi problemi ad utilizzare l’acool perchè in tantissimi prodotti che si comprano, anche per i bambini, ce ne sono quantità ben maggiori del 20% e poi al limite provatelo su una piccola parte di pelle ma vi garantisco che non da problemi, è comunque un ingrediente naturale molto migliore di tanti altri conservanti che ci sono in commercio.

12 comments

///////////////
  1. Grilloperlatesta

    Questa non è la prima volta che mi ritrovo a leggere nel tuo blog qualcosa che io ho appena fatto o ho l’intenzione di fare. In questo caso ho fatto l’acqua di rose proprio la settimana scorsa perchè Giuseppe vuole il “profumo” e quindi ho cercato un’alternativa naturale. Se posso dare un consiglio fate attenzione che se spruzzata sui tessuti lascia una macchia colorata che lavandola va via, ma se state per uscire e i vostri bimbi vogliono spruzzarsi il profumo beh…prendete precauzioni :-)

    1. silvia

      Grazie mille, a questo non avevo pensato! Se noi due abitavamo un pò più vicino avremmo fatto sicuramente un sacco di cose insieme, la prossima volta che sperimento qualcosa te lo faccio sapere, se sei libera e ti va ci raggiungi, noi siamo in tre amiche e ci stiamo piano piano avvicinando all’autoproduzione di cosmetici…se ti interessa…

  2. mammachegiochi

    Molto interessante, pensavo lo stesso procedimento si pò fare anche con la lavanda?o con la buccia di limone?Non so mi vien da pensare così, ci sono così tanti profumi in natura! L’autoproduzione di tutti questi, sarebbe davvero una cosa meravigliosa!

    1. silvia

      Veramente non lo so, sicuramente dovresti utilizzare i fiori freschi di lavanda…si potrebbe provare!

  3. Monny

    come prima prova l’anno scorso ho fatto l’olio al gelsomino.. con la bella stagione fioriscono su tutta la cinta del mio giardino… xciò li coglievo al tramonto (ho letto su internet ke i fiori si colgono all’alba o al tramonto) e li ho messi in un vasetto.. poi di base ho usato olio di mandorle e olio di riso ke sono idore e 1/5 di olio di jojoba kè un antiossidante e non altera l’olio.. li ho fatti macerare x 20/30 gg e poi l’ho filtrato.. era veramente ottimo..molto idratante e molto profumato.. l’unica pecca ke dura poco essendo naturale.. ora vorrei fare quello alla lavanda..

    1. silvia

      Grazie delle informazioni…per l’odore poco profumato alla fine anche io metto gli olii essenziali, rendono molto più piacevole l’oleolito!

      1. Monny

        già..ma l’olio al gelsomino costa un botto..proverò alla lavanda

  4. Valentina

    ho citato la tua ricetta sul mio blog, se ti va passa a dare un’occhiata!

    1. silvia

      ti ringrazio, vengo subito a trovarti 😉

  5. laura

    Voglio farla non appena o le rose pronte del giardino , ma non ho capito l’ultima parte quando dici di usare l’alcool. Va messo nell’acqua di rose preparata? E che intendi x congerlarlo? Devo congelare l’acqua di rose e poi che faccio?Scusa le domande ma non sono tanta brava a fare queste cose e anche io vorrei darmi all’autoproduzione in casa…..

  6. silvia

    non ti devi assolutamente scusare di nulla, mi fa sempre piacere rispondere alle vostre curiosità 😉 l’alcol va messo quando hai terminato la preparazione. Il fatto di surgelare subentra in caso tu non voglia aggiungere l’alcool e quindi ti durerebbe pochi giorni in frigorifero…surgelandola ce l’hai a disposizione quando vuoi 😉

  7. laura

    Ok , ora ho capito grazie.
    Come ho abbondanti petali la faccio subito e ti faccio sapere, e la regalo anche a mia suocera che le piace tanto , la scorsa primavera ha provato a farla ma non c’e riuscita ma io non ti conoscevo ancora e sul sito dove aveva preso la ricetta questi utili accorgimenti non li davano. Ecco perche’ da quando ti conosco se ho bisogno di qualcosa prima vengo a guardare sul tuo blog perche’ gli altri siti o blog non sono precisi e dettagliati come il tuo.
    Un abbraccio Laura :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.