oleoliti

Gli oleoliti sono oli di bellezza e curativi di facilissima preparazione e dalle moltissime proprietà.

salvia oleolito

Esistono infiniti tipi di oleolito tanti quante sono le piante e i fiori.  La pianta o il fiore che utilizziamo cederà tutte le sue proprietà all’olio nel quale la immegeremo e quindi applicando quest’olio sulla pelle potremo beneficiare delle proprietà stesse della pianta. Si potranno scegliere moltissimi tipi di piante, basterà informarsi sulle proprietà della stessa e procurarsela in erboristeria oppure possiamo procurarcele nel nostro giardino.

L’olio che andremo a utlizzare come olio vettore può essere un qualsiasi olio vegetale, ovviamente l’olio d’oliva col suo odore deciso andrà a disturbare il profumo che la pianta avrà dato al olio, quindi sono preferibili oli con odore neutro come l’olio di mandorle, l’olio di jojoba o i più economici olio di riso o olio di girasole biologico (è importante usare prodotti biologici perchè andremo a metterli sulla nostra pelle). L’Olys, del quale vi ho parlato poco tempo fa è un ottimo olio vettore perchè tra l’altro contiene una parte di vitamina E che oltre ad avere proprietà antinvecchiamento per la pelle è l’elemento importante che fa si che il nostro oleolito si conservi più a lungo.

Il procedimento è semplicissimo, la prima cosa da fare è raccogliere la pianta che vorremo utilizzare, poi dovremmo farla seccare, io utilizzo il gratuito calore del camino ma si possono anche lasciare alla’aria un paio di giorni.

Ho utilizzato la salvia, le bucce di mandarini e limoni del nostro albero e i fiori di camomilla comprati in erboristeria. Come oli invece ho messo metà olio di girasole e metà Olys.

Quando la pianta è ben secca la dobbiamo mettere in un barattolo e dobbiamo riempire il barattolo d’olio finchè coprirà la nostra pianta. Non sono importanti le quantità, basterà coprire completamente la pianta inoltre possiamo miscelare sia le piante sia gli oli che utilizzeremo.

come fare un oleolito

Ora dobbiamo chiudere ben bene i barattoli con dei tappi e ricoprire con della stagnola i vasetti così che non rischino di prendere la luce che danneggerebbe il composto.

come fare un oleolito

come fare un oleolito

Riponiamo in un luogo fresco e asciutto per 40 giorni agitandoli spesso dopodichè passeremo al filtraggio che vi spieghero tra un pò di tempo quando avrò ottenuto i miei oleoliti così da potreli fotografare…intanto mettetevi all’opera…il risultato è assicurato!

come fare un oleolito

Vi lascio di seguito alcune piante o fiori facilemte reperibili sia nei prati che in erboristeria con le loro proprietà:

Arnica: Tonificante,elasticizzante, contro i dolori muscolari e articolari

Calendula: Ricrea il tessuto epiteliale,cicatrizzante, lenitivo per pelli sensibili e irritate

Camomilla: Lenitiva, calmante

Edera: Agisce contro la ritenzione idrica, contro la cellulite e aiuta le gambe gonfie

Fieno Greco: Emolliente, tonificante, contrasta l’invecchiamento cutaneo e la cellulite

Iperico: Antisettico, cicatrizzante per i brufoli , tonificante per pelle secca e screpolata, allevia i dolori muscolari

Lavanda: Antiinfiammatorio, lenitivo, antisettico per pelle arrossata, grassa ed impura

Limone: Disinfettante, astirngente, purificante per pelle impura, tonificante, anticellulite, rinforzante per unghie

Salvia: Antibatterica, antiossidante, antisudorale

36 comments

///////////////
  1. ChiaraT

    Grazie per questa preziosa ricetta! Vorrei provare anch’io…ma li usi anche per la tua bimba?

  2. silvia

    Si certo sono delicati e nutrienti, vanno benissimo per i bambini , ideale è quello alla calendula con olio di mandorle come olio vettore!

  3. ChiaraT

    Grazie lo preparo anch’io!

  4. singlemama

    io faccio quello di camomilla.
    grazie per le altre dritte!

  5. natadimarzo

    Ciao! complimenti per il tuo blog, mi piacciono molto le tue foto…adesso me lo curioso un po’ :)
    anch’io ho fatto qualche oleolito l’anno scorso,anche se un po’ a caso,con edera e limone (non s’intuisce neaaanche lontanamente lo scopo, eh? :) ) Quello di limone lo trovo ottimo per la cura delle unghie e delle mani, è migliore di qualunque idratante.
    I prossimi li farò con calendula ,camomilla e lavanda, per la cura del viso.
    Mi racconti come usi quello alla salvia?

    grazie,alla prossima :)

    1. silvia

      Quello alla salvia lo utilizzo come deodorante aggiungendo burro di karitè e oleolito alla camomilla, presto ve ne parlerò e vi darò le dosi esatte…diciamo che sta ancora in fase di sperimentazione!

  6. manuela

    ciao anch io ho voluto provare 1 oleolito ,ho fatto quello dell arancio..ora nn mi resta che filtrarlo,l avevo fatto quando avevi messo il post….pero nn ricordo a cosa serve quello all arancio…grazie per le info))

    1. silvia

      L’arancio è eccezionale per i capelli, li nutre e li profuma ed è anche rilassante, calmante, riequilibrante, tonificante e ottimo per la pelle grassa.

  7. manuela

    ciao oggi l ho filtrato,ma a arte per i capelli lo posso usare anche sul corpo?
    oggi ho fatto l oleolito con il limone…..

    1. silvia

      Certo, usali come useresti una crema nutriente, metti in conto però che essendo olii hanno bisogno di più tempo per assorbirsi e stai attenta ai vestiti, NON hanno controindicazioni! E poi ognuno ha la sue proprietà per esempio il limone è buonissimo per rinforzare e lucidare le unghie, prova a spalmarlo bene bene sulle mani con massaggi sulle unghie e poi una volta che si è assorbito prendi un pò di bicarbonato e mescolao a del detergente liquido, passalo sulle unghie con una spazzolina, avrai dato alle unghie nutrimento e le avrai anche sbiancate!

  8. manuela

    allora è davvero magnifico l oleolito all arancia…mi lascia le mani davvero vellutate…ne basta poco e devo dire che s assorbe abbastanza velocemente…..e lo metto anche sul viso prima di truccarmi…sono cosi contenta che lo sto usando tutti i giorni ,al posto dell altra crema che comunque fatta naturalmente…

  9. manuela

    allora oggi ho terminato e filtrato il limone,lo provero sulle unghie…devo agiungere sempre il tocaferolo?
    poi ieri ho preso la salvia,la lavanda ,e la camomilla,dal terreno di mio zio ,tranne la camomilla……ho letto a cosa servono,ma tu in pratica le usi per tua bambina ,in quali occsioni?grazie

    1. silvia

      Guarda Manuela uso questo oleoliti in svariati modi, ti posso dire che si può usare l’oleolito alla camomilla o alla calendula come doposole per noi e per i bambini, l’oleolito alla lavanda se ci aggiungi un pò di olio essenziale diventa un meraviglioso olio profumato. Quello alla salvia fa bene ai capelli specialmente se li hai scuri gli da molta brillantezza, io avendoli chiari devo dire che questo oleolito lo uso un pò di meno degli altri, ma comunque di solito me li spalmo tutti a rotazione sulle gambe appena uscita dalla doccia quando ancora sono bagnate e poi che ti devo dire, spazio alla fantasia!

  10. Pingback:Auto produzione: gli oleiti « BIT Budrio in Transizione

  11. angela96

    ma la buccia del limone e dell’arancia hanno le stesse propietà nutritive ???

    1. silvia

      bhè no, ognuna ha le sua particolarità.

  12. enrica

    la buccia di arancia e la buccia del limone hanno le stesse propietà nutritiva??????????

  13. Monny

    ciao Silvia, anch’io l’anno scorso mi sono imbattuta sugli oleoliti.. ne ho fatti 2 veramente eccezionali! Mi sono prima informata su internet come si facevano poi ho cercato le erbe con le proprietà che m’interessavano e devo dire che per essere una vera principiante mi sono venuti davvero bene.. :-) adesso volevo creare un olio per i miei dolori muscori e di articolazioni.. cervicale, lombare.. volevo sapere se posso miscelare insieme queste erbe: tiglio, eucalipto e lavanda.. e aggiungerci al fine l’olio essenziale di menta… che dici?

    1. silvia

      non ci sono controindicazioni nel miscelare erbe, vai pure così e fammi sapere!

      1. Monny

        ok grazie..l’anno scorso x i miei dolori ho fatto l’oleolito di basilico e ho aggiunto qualke goccia di menta piperita,lavanda,eucalipto..devo dire ke mi è stato utile..l’ho fatto provare anke alle mie amike e sono state soddisfatte.. qst’anno ho voluto prendere qst erbe.. ora è in via di macerazione.. ti farò sapere e grazie mille..ciao

        1. silvia

          si si fammi sapere che mi fa piacere!

  14. Giorgia

    Io ho un libro antico dove dice che gli olioliti bisogna mettere 30 giorni al sole per prendere tutta l’energia del sole e non nella stagnola. La sera si porta dentro casa per evitare la luna. Io l’ho fatto sempre cosi. Sono eccezionali.

    1. silvia

      Bella e suggestiva questa informazione, grazie Giorgia

    2. francesca

      Ciao. Anch’io ho un libro che consiglia di ricoprire le erbe con l’olio e poi di chiudere bene ed esporre alla luce del sole.
      Il mio libro, inoltre, non mi fa aggiunger olio in gran quantità… non ho ancora sperimentato. Ti farò sapere

  15. Natasha

    Ciao! Trovo sensazionali i tuoi consigli e le tue ricette, ma dici che posso metterli nel brucia-olii?

  16. Monny

    Ciao..scusa, ma sono stata presa in quest’ultimo periodo. Volevo dire che il mio oleolito x i dolori funziona davvero!! è eccezionale.. pensa che l’ho dato al mio collega che si era bloccato col collo e mi ha detto chè miracoloso.. posso dire chè stato un successone!!! infatti ne farò ancora.. :-)

    1. silvia

      Quindi hai fatto l’oleolito al basilico ed hai aggiunto gli olii essenziali che mi dicevi!?Eccezionale!

  17. Manu

    ciao,ho appena fatto l’oleolito di lavanda e poi ti dirò…volevo chiederti se facendo quello al limone posso usarlo per condire i cibi,ho usato olio di girasole e olys come hai detto tu.Per quanto tempo si conserva?Sta bollendo anche il detersivo per i piatti fatto con la tua ricetta,per quanto tempo si conserva?grazie 1000,Manu

    1. silvia

      Come no! Puoi usare l’oleolito tranquillamente, si può fare anche al rosmarino, all’alloro e conservarlo con l’olio d’oliva, se ci pensi è come l’olio al peperoncino che si usa spesso e si trova anche nei supermercati già pronto e non scade mai perchè l’olio lo conserva. Per la conservazione del detersivo, non c’è scadenza, usalo tranquillamente. Un abbraccio

  18. elena

    ciao Silvia ,avresti qualche rimedio x le macchie sul decoltè e mani non chiedo miracoli ciao e grazie!

    1. silvia

      non ti so dire, le macchie della pelle sono dure a togliere e non ho mai provato…

  19. Anonimo

    per le macchie della pelle sò che fà molto bene l’olio puro di rosa mosqueta..

  20. Silvia

    Ciao, stavo considerando di fare l’oleolito di tiglio, tu ne sei qualcosa se le sue proprietà potrebbero essere trasferite nell’olio? Grazie

  21. silvia-piacerediconoscerti

    Ciao Silvia, di solito le proprietà della pianta si trasmettono all’olio, quindi dovrebbe essere così anche per il tiglio…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.